In un’epoca in cui il settore agricoltura sta vivendo il peggior periodo della sua storia, ci troviamo di fronte a delle necessità primarie: tutto ciò che riguarda i prezzi dei prodotti agricoli. L’Europa, che da sempre ha promesso una migliore condizione di vita degli agricoltori e assicurato l’abbattimento dei prezzi in favore della sostenibilità, ad oggi non è ancora riuscita nel suo intento. Tutti quegli aiuti concessi, in realtà, si sono rilevati “specchietti per le allodole”. I finanziamenti europei aiutano, ma non sono la vera necessità degli agricoltori. E a dirlo sono proprio loro. Noi di ConsulenteAgricolo.it abbiamo realizzato un piccolo sondaggio su molti Gruppi Facebook in cui sono presenti da tantissimi agricoltori e allevatori. Ecco quali sono stati i risultati.

Del Dott. Francesco Giannetti

prezzi dei prodotti agricoli

Il sondaggio

Abbiamo realizzato un sondaggio ponendo agli agricoltori una semplice domanda:

Secondo te, ad oggi qual è la necessità maggiore di un’azienda agricola? Scegli solo una tra le seguenti opzioni.

Come opzioni abbiamo dato:

  • Pagamenti più alti per i propri prodotti agricoli
  • Canali di vendita per vendere i propri prodotti
  • Finanziamenti o aiuti statali più alti
  • Gente competente che segua la parte commerciale
  • Operai italiani e meno extracomunitari

Abbiamo optato per queste scelte in quanto, sul campo, nel nostro mestiere di agronomi e consulenti agricoli, ci sembravano quelle più comuni tra gli argomenti “lamentosi” degli agricoltori.

Quando ci sono delle necessità e delle lamentele persistenti, come quelle che si verificano tra gli operatori del settore agricoltura, è importante farsi le giuste domande.

Creare la domanda corretta porta sicuramente ad ottenere risposte importanti. È questo, forse, il più grande errore dell’Europa e, in parte, anche dell’Italia.

È inutile continuare ad analizzare il settore agricolo dalla propria poltrona. Nessun settore, come l’agricoltura, è “più di campo di altri”. Per avere delle risposte chiare e concrete si deve chiedere ai protagonisti, gli agricoltori appunto.

Noi lo abbiamo voluto fare, nel nostro piccolo, con un breve sondaggio sul social network di Facebook… ed ecco i risultati.

Le risposte

In un periodo storico in cui l’agricoltura prosegue il suo cammino grazie, soprattutto, ai contributi statali ed europei, con nostro grande stupore “Finanziamenti o aiuti statali più alti” non è stata la risposta che ha ricevuto più consensi.

Ad avere il maggior numero di voti è stata l’opzione “Pagamenti più alti per i propri prodotti agricoli“.

Il numero totale di votanti, fino ad oggi, dopo 36 ore di possibilità di voto, è stato 733. Tutti imprenditori agricoli unici. Un buon numero per un piccolo sondaggio, ma di certo non rilevante da un punto di scientifico statistico.

Di certo, ci può far capire il trend delle considerazioni di coloro che l’agricoltura la vivono tutti i giorni.

I 733 voti si sono così ripartiti.

Pagamenti più alti per i propri prodotti agricoli

Canali di vendita per vendere i propri prodotti

Finanziamenti o aiuti statali più alti

Gente competente che segua la parte commerciale

Operai italiani e meno extracomunitari

Altro

485

116 30 66 18

18

Tra le risposte “Altro”, sono state specificate dagli intervistati le seguenti risposte:

  • Fare reddito (1)
  • Eliminare i contributi (2)
  • Gente che capisca il lavoro della terra (1)
  • Creare unioni di agricoltori per aumentare il potere di vendita (1)
  • Agricoltura biologica rigenerativa a basso costo (1)
  • Vero bio (1)
  • Non essere sottomessi alle multinazionali (1)
  • Tutte (2)
  • Meno tasse (sul lavoro e sui terreni), meno burocrazia in cantina e che la gente pagasse i prodotti allo scarico (4)
  • Maggiorare la distinzione dai prodotti importati e puntare sulla certificazione, provenienza compresa (1)
  • Cambio mentalità del consumatore (2)
  • Manodopera valida (1)

In definitiva, i risultati hanno portato ad un netto vantaggio della risposta riguardante i prezzi dei prodotti agricoli: “Pagamenti più alti per i propri prodotti agricoli“.

prezzi dei prodotti agricoli

È davvero questa la maggiore necessità?

Siamo sicuri che la maggiore necessità degli agricoltori e degli allevatori sia davvero l’aumento dei prezzi dei prodotti agricoli?

Da un punto di vista scientifico non ne siamo certi. Molto spesso la mentalità degli agricoltori si limita a considerare “solamente il proprio” orto, senza tenere di conto di tutto il mercato agroalimentare.

Ormai, le imprese agricole sono delle vere e proprie imprese e la mentalità anacronistica che ancora oggi pervade questo settore deve essere assolutamente abbandonata.

Qualcosa si è mosso, ma ciò non basta. Il potere contrattuale è ancora irrilevante e situazioni come quelle dei pastori sardi è solo come una piccola lucciola in una strada buia e deserta.

Nella situazione commerciale e “internazionalizzante” che abbiamo oggi, anche l’impresa agricola si deve muovere come una vera e propria impresa commerciale, sfruttando i vantaggi che ad essa vengono predisposti dalle varie entità europee e statali.

La competenza, il vero segreto!

Il fattore più grave di tutta questa vicenda è che la fiducia in una figura professionale, come l’agronomo o un consulente di marketing agroalimentare e commerciale, non viene quasi mai presa in considerazione.

Forse perché il marketing non ha dei risultati immediati, forse perché gli agricoltori non vogliono investire, forse perché troppe volte sono stati “truffati” o forse perché si vuole “tutto e subito” e si pretende di “saper fare tutto da soli”.

In questo contesto, in realtà, si rivelano molto importanti tutte le voci riferite al marketing aziendale. In altre parole sto parlando di tutto ciò che concerne il marketing e la vendita dei prodotti agricoli.

Un’impresa agricola deve ottenere dei guadagni! È impossibile consolidare un’impresa agricola che, se pur produce il migliore vino del mondo o il miglior olio del mondo o i migliori formaggi del mondo, non è capace di piazzare i suoi prodotti sul mercato.

Quali sono i migliori canali di distribuzione? Quali sono i canali di vendita più remunerativi?

La più grande necessità delle aziende agricole, quindi, oggi forse è proprio questa: vendere i propri prodotti! Ma come?

Spesso gli agricoltori ci chiamano chiedendoci di aiutarli a vendere i loro prodotti, siano essi orto-frutticoli o caseari, lattiferi o erbacei, o dal vino all’olio… e chi più ne ha più ne metta. L’unica soluzione, oggi, è essere competitivi.

Dopo quasi 10 anni di esperienza nel marketing agroalimentare, io e alcuni miei colleghi abbiamo creato un corso di marketing e vendita dei prodotti agricoli e agroalimentari. Un corso molto semplice ma che ti insegna tutti i segreti su quali prodotti vendere e come venderli.

E vedrai che i prezzi dei prodotti agricoli da te realizzati diventeranno un problema in secondo piano…

SCARICA ORA IL CORSO