Rinascere si può! Anche se si ha una piccola azienda agricola, in un paesino sperduto tra gli Appennini. Salvatore (il papà), Maria (la mamma), Manuel e Alex (i figli) vivono in un piccolo paesino alle porte di Cascia (Perugia). Il terremoto del 2016 colpì anche la loro abitazione. Ma uniti, insieme, con lo stesso obiettivo, con l’eterna forza motrice dell’amore che esiste in una famiglia di sani costumi, ad oggi possono dire «Ce l’abbiamo fatta! Abbiamo la nostra fattoria didattica a Cascia!». Sì, perché una fattoria didattica a Cascia non c’era mai stata e, come molto spesso avviene quando si riesce a differenziare per cogliere un’ottima fetta di mercato, il successo è assicurato. La fattoria didattica a Cascia oggi è una realtà concreta, ma come ha fatto questa famiglia a creare tutto questo? Vediamolo insieme!

Del dott. Francesco Giannetti

fattoria didattica
Da sinistra: Maria, Salvatore, Manuel, Alex; la famiglia coltivatrice di Cascia proprietaria della prima fattoria didattica in loco.

L’azienda

L’azienda agricola De Nicolo Maria ha visto posare la sua prima pietra ormai molti anni fa. Maria, moglie di Salvatore, è la titolare legale dell’azienda e, insieme a lui, ha dato la vita a Manuel e Alex.

Salvatore ha sempre praticato il tanto duro quanto appagante lavoro dell’agricoltore, fin da ragazzo. E questa grande passione l’ha trasmessa anche ai suoi figli.

Ma il lavoro di Salvatore va oltre il semplice agire sul campo, oltre la semplice lavorazione del suolo e la pratica della raccolta.

L’azienda agricola De Nicolo Maria, infatti, è un’impresa agricola a conduzione biologica dal 1989: sintomo, questo, del rispetto che questa famiglia coltivatrice ha per la natura, gli animali e tutto l’ambiente che ci circonda.

Come si dice spesso, “nella botte piccola c’è il vino buono” e questo è proprio il caso di dirlo. La loro azienda non è molto grande. Si estende per poco più di 35 ettari e comprende 8 pecore, 10 galline, un asino, 3 oche, 25 conigli, 6 maiali e 30 bovini, tra vacche e vitelli da carne.

fattoria didattica
L’ultimo nato: un agnellino dell’allevamento di pecore.

Tra le coltivazioni, moltissime, nascono ogni anno le lenticchie, i fagioli borlotti, la roveja, i ceci, la cicerchia, il farro, l’orzo, il grano, lo zafferano di Cascia; ma non mancano anche le erbe per la fienagione, come ad esempio l’erba medica.

Superfluo, forse, dire che la naturalezza dell’imprenditoria agricola vede, in questo caso, la sua massima esposizione. Infatti, tutti gli animali vengono alimentati con i prodotti (ed in alcuni casi gli scarti) aziendali. Ecco perché l’azienda agricola De Nicolo Maria si definisce a circuito chiuso.

fattoria didattica
Lui è Bianco, un piccolo asinello. Molto simpatico e affettuoso con i bambini.

Produzioni aziendali

Tra le produzioni aziendali si trovano:

  • la pasta, realizzata con la farina derivata dal grano coltivato;
  • dolci, prodotti con farina di roveja o di farro;
  • salumi, frutto della lavorazione delle carni suine migliori;
  • le carni bovine, sane e prelibate;
  • lo zafferano, impronta indelebile della più antica tradizione casciana;
  • la frutta e la verdura, prodotti del piccolo orto famigliare.
fattoria didattica
Le fragole sono una delle coltivazioni dell’orto famigliare.

Fattoria didattica a Cascia “Natura e gusto

Come già detto, non vi era mai stata una fattoria didattica a Cascia (PG) e tanto meno a nessuno era balenata in testa l’idea di realizzarne una.

Ed è stata proprio questa idea geniale ad essersi intrufolata nella mente di Salvatore: «Ho voluto in qualche modo aiutare i miei figli per lasciar loro qualcosa, donare loro un futuro, rispettando allo stesso tempo le loro passioni e i loro interessi. Ho pensato che una fattoria didattica a Cascia fosse la soluzione migliore per unire la determinazione “agraria” di Manuel alle doti culinarie di Alex.».

fattoria didattica
Lui, invece, è Jack. Molto docile, fa tantissime feste a chi lo accarezza.

La fattoria didattica “Natura e gusto“, infatti, nasce solo a febbraio 2019 ed ha l’obiettivo non solo di far conoscere la realtà agricola di un piccolo centro urbano appenninico come quello di Cascia, ma anche di trasmettere ai giovani di tutte le età (dalle scuole elementari fino alle classi universitarie) e persino alle famiglie con bambini, ciò che da anni ormai si è perso: la bellezza, il rispetto e l’amore per l’agricoltura, che qui è vista come la più naturale delle attività antropiche inscritte nell’ambiente che ci circonda.

fattoria didattica
Scorcio panoramico nei pressi dell’azienda.

Suddivisione dei ruoli

In ogni famiglia coltivatrice che si rispetti, la suddivisione dei ruoli è fondamentale ai fini della corretta gestione dell’impresa.

Salvatore, con la sua esperienza, segue l’andamento agronomico dei campi e organizza le lavorazioni.

Maria, sua moglie, si occupa di aiutare in cucina e di servire le pietanze della degustazione.

Manuel, invece, perseverante e diligente, segue i consigli e le indicazioni del padre, non solo dedicandosi al più corretto ed efficiente sfruttamento dei suoli, ma anche alla gestione della nuova macelleria, aperta proprio nella primavera del 2016.

Alex, dal canto suo, non è di certo da meno: colto fin da bambino da un’inesorabile passione per la cucina ed il buon cibo, si dedica a preparare, nei minimi dettagli, tutti i piatti che compongono le degustazioni. Dalla pasta alle carni, dalle verdure ai dolci. Ogni alimento passa sotto le sue mani e davanti alla sua attenta e scrupolosa supervisione.

fattoria didattica
L’azienda vista dall’alto.

Degustazione e visita in azienda

Come ho scritto nel mio libro “Marketing agroalimentare e vendita dei prodotti agricoli“, in una realtà agricola vittima dell’oligopolio delle grandi aziende trasformatrici e distributrici, uno dei segreti per svincolarsi da tale situazione consiste proprio nelle degustazioni in azienda.

fattoria didattica
Interno dei locali dove vengono servite le degustazioni dei prodotti aziendali.

La fattoria didattica “Natura e gusto” ha capito benissimo questo concetto, creando così un percorso aziendale suddiviso in due step:

  1. Visita guidata: comprende un tour di tutta l’azienda, dalla visita alle stalle, agli animali, fino alla camminata nei campi, così da fare consci i visitatori di cosa vuol dire coltivare in montagna, ieri e oggi: a seconda del periodo dell’anno, per esempio, si può assistere alla raccolta dello zafferano, alle operazioni agrarie (aratura, semina, falciatura, ecc.) e persino al confronto tra i metodi più antichi, come la semina a spaglio e il taglio dell’erba con la falce, e quelli più moderni, che vedono protagonisti grandi macchinari e potenti trattori.
  2. Degustazione in azienda: al termine della visita, si giunge alla degustazione delle produzioni aziendali. Le prelibatezze offerte saranno esclusivamente quelle di stagione, segno di genuinità e integrità della filosofia aziendale.

I piatti della degustazione possono comprendere:

  • Pasta (fettuccine, pappardelle, penne, ecc.) o gnocchi di patate;
  • Legumi (lenticchie, ceci, fagioli, ecc.);
  • Salumi (salsicce secche e fresche, prosciutto, salame, ecc.);
  • Dolci della casa (biscotti, torte, ecc.).

Il menù delle degustazioni è assolutamente personalizzabile, a seconda delle necessità alimentari di ogni visitatore.

fattoria didattica
Uno dei piatti più prelibati preparati da Alex: la trippa col sugo.

Apertura e contatti

La fattoria didattica a Cascia “Natura e gusto” è aperta a chiunquetutto l’anno. Nel periodo invernale preferibilmente su prenotazione.

Per cogliere l’opportunità di una giornata all’insegna del relax, immersi nella cullante calma della natura, l’azienda agricola De Nicolo ti aspetta:

PER PRENOTAZIONI
Salvatore 392 5912489
Maria 333 3459163
Manuel 339 1662333
Alex 331 9228711